12 mesi sulla strada #nomadworker

Purtroppo l’anno ha solo 12 mesi. Nel 2016 ho girato mezza Italia.

Fotografie ne ho scattate tantissime. Luoghi nuovi e vecchi ne ho visitati tanti.

Su Instagram ho documentato la mia attività.

12 fotografie, non so se siano le più belle. Queste le ho scelte per raccontare il mio eterno viaggiare.

Piazze, ferrovie, autostrade!!!! … é un pezzo dell’Italia.

È il mio lavoro, é la mia vita. È faticoso, comporta sacrifici (grazie Claudia), ma non saprei vivere diversamente.

Cosa fa un “evangelist digitale”? In questo momento raccoglie i cocci di un uso idiota e irresponsabile di Internet, della celebrazione acritica di giovani mostruosi e di capitalisti molto furbi.

Altro che: “Internet e il web frontiere di progresso!!!” Finalmente -purtroppo- ci si sta accorgendo che anche il digitale (parola strausata) ha il suo risvolto oscuro.

Di questo mi occuperò diffusamente nel 2017, intrecciandolo con la riscoperta della città #smart, e degli #smartcitizen. Un nuovo libro, un nuovo obiettivo.

E poi, continuerò ad occuparmi della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione anche con gli occhi dei vituperati pubblici dipendenti e Amministratori.

E poi continuerò ad occuparmi di strategie digitali per le imprese private (anche qui una nuova grande sorpresa…).

Ecco, ci sono tutti i presupposti per ritornare sulla strada fin dal 2 di gennaio ….

Tanti auguri di un grande 2017 e, per dirla con il mitico Willie Nelson, “on the road again”.